Cooperazione nell’alimentare in Equador con COSPE

COSPE è un’associazione privata, laica e senza scopo di lucro.

Opera in 30 Paesi del mondo con circa 150 progetti a fianco di migliaia di donne e di uomini per un cambiamento che assicuri lo sviluppo equo e sostenibile, il rispetto dei diritti umani, la pace e la giustizia tra i popoli.Attualmente cerca un COORDINATORE/COORDINATRICE per il PROGETTO “CACAO CORRETTO: Rafforzamento delle filiere del cacao e del caffè per la sovranità alimentare dell’Ecuador.”Per informazioni e candidature scrivere a risorse.umane@cospe.org

Scadenza 25 settembre 2017

Urgente SVE in Irlanda

L’Ufficio Progetto Giovani di Padova è partner di un nuovo SVE strategico insieme al Donegal Youth Service, organizzazione al servizio dei giovani della regione del Donegal, in Irlanda, con più di 30 youth clubs e progetti affiliati. DOVE: Letterkenny, Donegal – IRLANDA. QUANDO: da febbraio 2018 a dicembre 2018 (11 mesi).

Si cercano 3 volontari SVE tra i 18 e i 30 anni di età per svolgere servizio in diversi campi: Youth Support Worker, che supporterà il team del Donegal Youth Service nei suoi vari progetti a favore dei giovani del luogo;Youth Information Assistants, che presteranno servizio nello Youth Information Centre, occupandosi di affiancare gli operatori nell’orientamento dei giovani e di curare la parte di comunicazione, grafica e video making.  N.B. per questa posizione sono richieste competenze già acquisite di graphic design (Photoshop, Illustrator, ecc.).  Come candidarsi Per presentare domanda è necessario inviare CV e lettera motivazionale in inglese a evs@donegalyouthservice.ie. . Per maggiori vai al sito Progetto Giovani.

SCADENZA: il prima possibile

 

 

Volontariato Internazionale: cosa e dove sono i campi di lavoro

In questa pagina dell’associazione per la promozione sociale Lunaria è presente un dettagliato articolo dove si spiega cosa sono e dove si trovano i “workcamp”. Ne riportiamo un breve estratto, rimandandovi al sito per una lettura più completa.
“I campi internazionali hanno alla base un’idea di solidarietà e di cooperazione internazionale: attraverso un’attività concreta e l’incontro di persone di tutto il mondo, i campi permettono di vivere, nella quotidianità di una esperienza concreta, i valori del dialogo, della convivenza, della pace.” “I campi nascono e si diffondono come proposta concreta per gli enti e le comunità locali; propongono attività sociali senza fine di lucro, coinvolgono i giovani e le forze sociali del territorio dove si svolgono. Il lavoro nei campi – oltre che a realizzare obiettivi concreti – ha un valore formativo ed educativo alla socialità, a relazioni collaborative e cooperative, alla responsabilità comune in uno spirito di solidarietà e impegno civile.”
“I campi di volontariato sono organizzati da associazioni specializzate -come Lunaria- negli scambi internazionali, assieme a gruppi e associazioni locali, municipi, cooperative. I campi sono quasi sempre autofinanziati. Ecco perché le organizzazioni come Lunaria chiedono una quota di iscrizione a chi parte.”

Opportunità di SVE in Serbia (scadenza giugno 2017)

La cooperativa Margherita sta cercando due ragazzi/e tra i 18 e i 30 anni per il progetto di Volontariato Europeo “IT-RS: ITalian volunteeRS promote active participation of disadvantaged youth”. Al volontario/a saranno garantiti:

  • Il rimborso del viaggio
  • Vitto e alloggio
  • Un pocket money mensile
  • L’assicurazione sanitaria
  • Supporto per lo svolgimento delle attività, linguistico e sociale

Il progetto inizierà in Settembre 2017 e durerà 4 mesi. I posti disponibili sono due per giovani dai 18 ai 30 anni. I requisiti principali sono:la motivazione rispetto al progetto e una conoscenza base dell’inglese.
La scadenza per la presentazione delle domande è il 30 giugno 2017. Maggiori informazioni a questo link.

30 anni di Erasmus

Quest’anno l’Unione Europea nonostante la Brexit festeggia 60 anni. 30 anni fa invece nasceva il programma Erasmus, acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, un programma di mobilità studentesca dell’Unione europea, creato nel 1987. Esso dà la possibilità a uno studente universitario europeo di effettuare in una università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università. Il nome del programma deriva dall’umanista e teologo olandese Erasmo da Rotterdam (XV secolo), che viaggiò diversi anni in tutta Europa per comprenderne le differenti culture. Dal 2014, il programma ha assunto il nome di Erasmus+ per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Per l’occasione l’AssociazioneNazionaleGiovani ha progettato un’app per iOS (Apple) e Android (tutti gli altri smartphone) che permette di condividere la propria esperienza. Qui tutte le informazioni del caso.

Fonte per questo articolo.

Guida Erasmus+ 2017 versione 2

La guida per chi intende usufruire del programma Erasmus+ relativa al 2017 è stata aggiornata (versione 2!), per ora è disponibile solo in inglese ma nel giro di qualche settimana dovrebbe uscire anche in italiano. Si tratta di un utile libretto che contiene tutte le informazioni relative al programma Erasmus (chi ne può usufruire, per cosa, per quanto tempo).

La guida è qui.

Europrogettazione: nuove opportunità di tirocinio con Erasmus+ (febbraio 2017)

Il bando offre borse di mobilità internazionale a studenti universitari

Sono aperte le selezioni per partecipare al bando Universities for Eu Projects, il progetto promosso dal consorzio SEND nell’ambito di Erasmus+ che mette a disposizione 440 mensilità per borse di mobilità riservate a studenti universitari interessati a fare un’esperienza formativa di tirocinio nel campo dell’Europrogettazione in un’azienda europea.

Tra i requisiti richiesti ai candidati:

  • essere iscritti a un corso di laurea (triennale, magistrale, a ciclo unico), a un master o a un dottorato di ricerca, presso uno dei 9 Atenei aderenti al Consorzio, tra cui l’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Università degli Studi di Padova;
  • possedere almeno un livello B1 di conoscenza della lingua inglese.

Scadenza 26 febbraio 2017.

Fonte.

Stage presso Save The Children a Bruxelles (febbraio 2017)

Save the Children cerca stagisti per progetti internazionali da seguire dal finanziamento a Bruxelles fino ai report finali.

Save the Children cerca una figura in grado di dare supporto all’unità Partnership Management, l’obiettivo del lavoro è assicurare che Save The Children capitalizzi opportunità di finanziamento e donazioni che siano congruenti con le sue priorità strategiche e tematiche.
Lo stage è diviso in due sezioni: una prima parte da svolgere a Bruxelles e una seconda parte di lavoro sul campo, in una nazione che sarà individuata durante i primi 6 mesi. La scelta sarà basata su bisogni specifici.
Maggiori informazioni qui.
Scadenza 5 febbraio 2017.

Manifestazione di interesse per tirocini extracurricolari in EU (febbraio 2017)

Il Centro Produttività Veneto raccoglie le manifestazioni di interesse di giovani di età compresa fra i 18 anni e i 29 anni, disoccupato/inoccupato non iscritto ad alcuna attività di istruzione e formazione e in possesso di Diploma di Laurea triennale o Laurea magistrale, per avere l’opportunità di svolgere un tirocinio extracurricolare della durata dai 3 ai 5 mesi presso aziende/enti ubicati all’interno di un altro Stato Membro dell’Unione Europea.
Per presentare la manifestazione di interesse è necessario inviare il patto di servizio garanzia giovani, il cv e un documento tramite email all’indirizzo comparin@cpv.org entro le ore 20:00 del giorno 05/02/2017.
La data di selezione è il 06/02/2017 alle ore 9:00 presso il CPV, via Eugenio Montale 27 (Vicenza).

Stage o lavoro presso una startup nei Paesi Bassi

Lavoro e stage nei Paesi Bassi presso un portale che trova stanze per studenti in Europa

Il sito Housing Anywhere è nato come progetto start up di alcuni studenti olandesi della Rotterdam School of Management,  ed è il posto dove gli studenti in partenza possono cedere il proprio alloggio, per il periodo di assenza, ai colleghi stranieri in arrivo. E prima della partenza si possono individuare gli appartamenti disponibili vicino alla destinazione. In questo modo gli studenti in partenza hanno la sicurezza di ritrovare la propria stanza al ritorno, senza dover pagare due affitti, e si semplifica la ricerca di alloggio.

Qui per vedere le posizioni lavorative aperte.