Centrali nucleari italiane aperte al pubblico il 6 e 7 maggio 2017

Sogin (Società Gestione Impianti Nucleari) è la società dello Stato italiano responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari italiani (decommissioning) e della gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi prodotti dalle attività industriali, di ricerca e di medicina nucleare, apre al pubblico le porte degli impianti di Trino, Caorso, Latina e Garigliano il 6 e 7 maggio 2017. Direttamente dal sito ufficiale:
“Si tratta di un’occasione unica per visitare, per la prima volta, l’impianto Eurex di Saluggia (VC) oltre le centrali di Trino (VC), Caorso (PC), Latina e Garigliano (CE). Nelle due giornate sono previsti per i siti di Saluggia, Trino, Caorso e Garigliano due differenti percorsi: “zona controllata” e “zona non controllata”. Per Latina è previsto un unico percorso “zona non controllata”. La “zona controllata”, all’interno di un impianto nucleare, è un ambiente di lavoro delimitato il cui accesso, per motivi di protezione dalle radiazioni ionizzanti, è segnalato e regolamentato da specifiche procedure ed è vietato ai minori, a differenza della “zona non controllata”, alla quale è possibile accedere dai 6 anni in su con un accompagnatore.”
Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 20 aprile 2017 (massimo 3000 visitatori totali). È possibile visitare un solo impianto e prenotarsi per uno solo dei due percorsi previsti. La partecipazione è gratuita.

Per prenotarsi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *