PATTO DI SERVIZIO

[PATTO DI SERVIZIO] cosa è e a cosa serve e chi lo può richiedere…
Il patto di servizio è uno strumento utilizzato dai centri per l’impiego per formalizzare un accordo con disoccupati ed occupati sul progetto personale scelto, sia esso un sostegno all’inserimento lavorativo ovvero la partecipazione ad un percorso formativo. Il Il Patto di servizio si rivolge a:
-lavoratori licenziati per crisi aziendali o occupazionali da aziende non comprese nel campo di applicazione della CIG;
-lavoratori licenziati per crisi aziendali o occupazionali da imprese artigiane o da agenzie di somministrazione che hanno personale in missione presso imprese del settore artigiano;
-lavoratori apprendisti licenziati per crisi aziendali o occupazionali;
-lavoratori co. co. co. e co. co. pro. licenziati;
-disoccupati che intendono frequentare corsi di formazione
In fase di sottoscrizione del patto di servizio, si decide la definizione di un piano di azione individuale all’interno del quale sono contenute tutte le azioni da fare per l’inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro.
per maggiori informazioni iscriviti on line sul sito:
oppure contattaci a: info@retegiovani.it
e richiedi il tuo #pattodiservizio personalizzato!

M’illumino di Meno

“M’illumino di Meno”: oggi 26 marzo giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005: l’edizione 2021 torna venerdì 26 marzo ed è dedicata al “Salto di specie”, l’evoluzione ecologica nel nostro modo di vivere che dobbiamo assolutamente fare per uscire migliori dalla pandemia. L’invito di “M’illumino di Meno” 2021 è raccontare i piccoli e grandi “Salti di specie nelle nostre vite”. Quelli già fatti e quelli in programma: dalla mobilità all’abitare, dall’alimentazione all’economia circolare.

#retegiovani #informagiovani #risparmioenergetico #sostenibilità #rovolon #teolo #saccolongo #veggiano

IL 2021 È L’ANNO DI DANTE

Il 25 marzo è la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, istituita nel 2020 dal Consiglio dei ministri su proposta del Ministro Dario Franceschini.

Il 25 marzo, data che gli studiosi riconoscono come inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia, ricordiamo in tutta Italia e nel mondo il genio di Dante con tante iniziative organizzate dalle scuole, dagli studenti e dalle istituzioni culturali.

L’edizione del 2021 è quella più significativa perché avviene del settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta.

In questa pagina sono pubblicate le principali iniziative patrocinate dal Comitato per le celebrazioni presieduto dal Professor Ossola, quelle proposte dai musei, dagli archivi e dalle biblioteche dello Stato e dalle Città di Dante.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI VISITARE IL SITO https://www.beniculturali.it/danted%C3%AC

A ricordare e riveder le stelle – memoria e cultura 2021

A ricordare e riveder le stelle
Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie dedicata per il 2021 ai luoghi di cultura come presidi di legalità

La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie giunge nel 2021 alla sua ventiseiesima edizione: un periodo lungo che ha reso protagonista una vasta rete di associazioni, scuole, realtà sociali in un grande percorso di cambiamento dei nostri territori, nel segno del noi, nel segno di Libera.
L’ultima giornata nazionale in presenza, quella del 2019, si è svolta a Padova con una grande partecipazione della cittadinanza da tutta Italia.

Il CSV di Padova e Rovigo, allora come oggi, collabora con Libera Padova e il coordinamento provinciale di Libera Rovigo per promuovere la giornata nel territorio delle due province.
Quest’anno il tema scelto da Libera per affiancare la Memoria ci sta molto a cuore e proponiamo a tutte le associazioni culturali di partecipare e far proprio questo appello.

Perché la giornata
In questi anni le mafie hanno modificato il loro modo di agire, rendendosi in alcuni casi più nascoste ma più invasive e pericolose per le nostre comunità e la nostra economia. Dunque l’azione contro le mafie e la corruzione è un’azione che si deve rendere sempre innovativa, capace di leggere la complessità del presente, guardando le radici della storia e lo sguardo rivolto al futuro libero che vogliamo costruire.
Il 21 marzo è un momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subito una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire, costruendo insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle vittime. È una giornata di arrivo e ripartenza per il nostro agire al fine di porre al centro della riflessione collettiva la vittima come persona e il diritto fondamentale e primario alla verità, diritto che appartiene alla persona vittima, ai familiari della stessa, ma anche a noi tutti. È altresì il momento in cui dare spazio alla denuncia della presenza delle organizzazioni criminali mafiose e delle connivenze con la politica e con l’economia legale: una rete di relazioni che deturpa i territori.

Luoghi di cultura, presidi antimafia e anticorruzione
Libera per il 2021 ha scelto di porre attenzione alla cultura che in questo anno di pandemia è stata spesso penalizzata e messa ai margini, ritenuta non essenziale, ma che è fonte primaria per l’evoluzione umana.
Perché la cultura è capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione.
Perché la cultura è ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie e alla corruzione, scintilla di memoria e impegno sociale.

Lo slogan 2021
A ricordare e riveder le stelle è lo slogan scelto per questo 21 marzo. Uno slogan composito, che racchiude molti significati.
‘A ricordare’, ricordare dal latino un’etimologia che ci restituisce un duplice significato: re-indietro, ma anche ‘nuovamente’ e cor cuore. Richiamare nel cuore coloro che hanno perso la vita per mano mafiosa – il 21 marzo è per loro – ‘tornare’ e essere ‘nuovamente’ ricordati per rivivere nella nostra capacità di fare memoria. Il passaggio dal ricordo alla memoria ci dà la possibilità di interrogare insieme il passato, per esprimere la cura e la responsabilità di cui è intriso il nostro impegno nell’oggi e nel domani.
‘Riveder le stelle’ citando l’ultimo verso dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, a settecento anni dalla sua morte. “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, così il sommo poeta saluta i suoi lettori alla fine del viaggio nell’inferno. Il desiderio di ‘riveder le stelle’ e di uscire dall’inferno della pandemia, dopo un anno di isolamento e distanziamento, è un desiderio forte tra tutti i cittadini. La parola stessa desiderio ci rimanda al cielo: desiderare è avvertire la mancanza di stelle, sidus in latino, quindi sentire forte la necessità di buoni auspici, di luce che illumina e dà energia.

La proposta per le associazioni di Padova e Rovigo
Il CSV Padova e Rovigo propone alle associazioni, in collaborazione con Libera Padova e il coordinamento provinciale di Libera Rovigo di:
– partecipare al contest social fotografandosi nella propria sede o in un luogo di cultura significativo per l’associazione, con il cartello della giornata dedicato a una delle vittime di mafia (i nomi, con le storie, sono nel sito https://vivi.libera.it/)
Le foto possono essere realizzate entro il 21 marzo e condivise su FB o IG utilizzando l’hashtag #culturamemoria2021
– aderire alla costruzione del “Manifesto per la cultura come presidio di legalità” da scrivere a più mani entro il mese di aprile 2021 e rilanciare a livello locale e nazionale inviando un’email a ufficiostampa@csvpadova.org

FèMO 2021- Il bando

FéMO 2021 – Il bando

L’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova promuove un bando di selezione per giovani makersdigital fabricatorsvideomakersfotografigrafici creativi digitali per la realizzazione della IV edizione di Fémo – Festival dell’espressione multimediale 2021.

Obiettivo del bando è la costruzione del programma del festival in modalità aperta e partecipata, per promuovere la conoscenza dei nuovi linguaggi espressivi e culturali.

Il Festival dell’Espressività Multimediale vuole promuovere talenti e le specificità espressive e culturali tipiche delle nuove generazioni digitali, nonché svilupparne le competenze e le capacità comunicative cercando di rivelare nuovi possibili profili professionali.

Come candidarsi:

Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani e stranieri residenti in Italia, con un’età compresa tra i 15 e i 35 anni.

Le domande di partecipazione devono essere inviate in formato elettronico all’indirizzo serviziosci@comune.padova.it entro e non oltre le ore 12:00 di venerdì 19 marzo 2021.

La richiesta dovrà necessariamente essere redatta con i moduli predisposti (Allegati A – B – C). Le proposte selezionate potranno essere realizzate nel periodo compreso tra il 12 e il 26 aprile 2021.

Ulteriori informazioni sugli obiettivi del progetto e le modalità di partecipazione sono disponibili all’interno del bando.

Premio per l’innovazione nell’economia sociale 2021

Torna il Premio promosso da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Fondazione Zancan per promuovere l’innovazione sociale del Terzo Settore.
In palio 20.000 euro per 5 finalisti, 1 primo premio da 10.000 euro e 4 premi da 2.500 euro.
Il Premio è aperto a tutti gli enti del Terzo Settore che abbiano la sede legale in Italia e che abbiano portato un contributo significativo allo sviluppo dell’economia sociale, introducendo servizi o processi innovativi.
Per partecipare è necessario compilare la modulistica e inviarla entro il 22 marzo 2021.
Scopri maggiori informazioni

Come partecipare
Tutte le informazioni per accedere al Premio sono disponibili nel bando e nel sito dedicato:
www.premioangeloferro.it
La scadenza per presentare le domande è il 22 marzo 2021

Chi può partecipare
Il Premio è aperto a tutti gli enti del Terzo Settore che abbiano la sede legale in Italia. I soggetti che intendono concorrere al premio sono tenuti a compilare l’apposito formulario online. Ciascun soggetto, oltre ai dati identificativi, deve fornire una sintetica descrizione dell’attività realizzata, dei risultati economici e sociali ottenuti, sottolineando in particolare i caratteri innovativi introdotti nei processi o nei servizi.

Mostra interattiva “Sperimentando” 2021

Sperimentando è una mostra interattiva che affronta diverse tematiche scientifiche in modo coinvolgente e concreto.

La mostra propone modelli, esperimenti e curiosità in ambito scientifico e vuole essere un’occasione per scolaresche e famiglie di entrare in contatto con la scienza in modo coinvolgente e piacevole.
Approfondimenti su Padova Cultura

Per questa edizione, dedicata al tema “Scienza e clima”, sono previste visite guidate virtuali e in presenza.

La mostra è promossa da Regione del Veneto, Comune di Padova, Associazione per l’insegnamento della fisica, associazione Sperimentando Aps, associazione Scienza e meraviglia, Ordine interprovinciale dei chimici e dei fisici.

I costi e le modalità di partecipazione alle visite, sia in modo virtuale che in presenza, sono indicati nel sito www.sperimentandoaps.wordpress.com.
E’ obbligatoria la prenotazione.

Iscrizioni online 2021/2022

Per affiancare i genitori nella scelta è disposizione un’App del portale ‘Scuola in Chiaro’ che consente di accedere con maggiore facilità alle principali informazioni relative a ciascun istituto.

Le iscrizioni saranno online per tutte le classi prime della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado statale. L’adesione alla procedura d’iscrizione online è facoltativa per le scuole paritarie. L’iscrizione si effettua, invece, in modalità cartacea per la scuola dell’infanzia.

Scuola primaria
Sarà possibile iscrivere alle classi prime della scuola primaria i bambini che compiono 6 anni di età entro il 31 dicembre 2021. Potranno essere iscritti anche i bambini che compiono 6 anni dopo il 31 dicembre 2021, ma entro il 30 aprile 2022. In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.

All’atto dell’iscrizione, le famiglie esprimeranno le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può corrispondere a 24 ore, 27 ore (elevabili fino a 30), o 40 ore (tempo pieno).

Secondaria di primo grado
Nella scuola secondaria di primo grado, al momento dell’iscrizione, le famiglie esprimeranno la propria opzione rispetto all’orario settimanale, che può essere articolato su 30 ore oppure su 36 ore, elevabili fino a 40 ore (tempo prolungato). In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.

Secondaria di secondo grado
Nella scuola secondaria di secondo grado, le famiglie effettueranno anche la scelta dell’indirizzo di studio, indicando l’eventuale opzione rispetto ai diversi indirizzi attivati dalla scuola. In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.

 

Ci sarà tempo dalle 8:00 del 4 gennaio 2021 alle 20:00 del 25 gennaio 2021 per inoltrare la domanda. Ma ci si potrà registrare sul portale dedicato (www.istruzione.it/iscrizionionline/) già a partire dalle ore 9:00 del 19 dicembre 2020. Chi è possesso di un’identità digitale (SPID) potrà accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore e senza effettuare ulteriori registrazioni.

Retegiovani chiusura sportelli informagiovani per le festività natalizie

Retegiovani comunica che gli sportelli informagiovani  di Rovolon, Teolo, Saccolongo e Veggiano saranno chiusi per le festività natalizie dal 24 dicembre 2020 al 03 gennaio 2021

 

Incontro formativo: Corpo Europeo di Solidarietà

Giovedì 17 Dicembre 2020, Progetto Giovani Padova organizza un evento informativo sui #CorpiEuropeiDiSoliedarietà, con i suoi vantaggi e i tipi di attività disponibili.

A testimonianza di questo, interverranno anche delle volontarie europee operanti dentro #ProgettoGiovani.

La partecipazione è gratuita e l’incontro sarà tramite Zoom.

 

Iscrizioni al sito–> https://www.progettogiovani.pd.it/ti-mandiamo-a-quel-paese-gratis-con-progetto-giovani-4/